Guida allo stampaggio ad immersione 3DEXPERIENCE Make

Stampaggio a immersione

Scoprite qual è il processo di produzione del stampaggio a immersione e il suo utilizzo nell'industria.

Introduzione allo stampaggio a immersione

Come suggerisce il nome, lo stampaggio per immersione è un processo di produzione della plastica che prevede l'utilizzo di stampi metallici riscaldati e l'immersione in un liquido in PVC chiamato plastisol per formare un pezzo in plastica. Il liquido può essere riscaldato o a temperatura ambiente. Il pezzo viene quindi raffreddato, drenato, indurito e rimosso dallo stampo per ottenere il prodotto finito. Gli stampi possono essere messi in immersione più volte per ottenere lo spessore desiderato. Per alcuni materiali può essere necessario un processo di indurimento.

Lo stampaggio per immersione può produrre pezzi a una frazione del costo dello stampaggio a iniezione e a un ritmo accelerato. È adatto sia per le piccole serie di prototipi che per gli ordini di alta produzione. Il plastisol è un materiale conveniente ed è disponibile in un'ampia gamma di colori standard e personalizzati. È inoltre ignifugo, resistente ai raggi UV e alla muffa e relativamente resistente a graffi e abrasioni. Oltre al plastisol, i materiali per lo stampaggio a immersione includono lattice, ieneoprene, poliuretani, siliconi ed epossidici. I principali svantaggi sono il tempo necessario per produrre un pezzo e la difficoltà di controllare lo spessore.

La gamma di possibilità offerte dallo stampaggio a immersione è vasta. Tuttavia, alcune applicazioni tipiche dello stampaggio a immersione includono tappi e tappette, coperture per gli ugelli della benzina, guanti, coperture protettive per le asce, portaprese e molto altro.

3DEXPERIENCE Make

Ricevi più preventivi per le tue parti in pochi secondi

Get multiple quotes for your parts in seconds