Produzione di materiali in vetroresina 3DEXPERIENCE Make

Vetro

Scoprite cos'è il vetro, un materiale di produzione, e il suo utilizzo nell'industria.

Introduzione al vetro

Il vetro è un materiale solido amorfo non cristallino a base di silice che possiede ampie proprietà pratiche e tecnologiche, nonché una funzione di lunga data in applicazioni decorative come finestre, stoviglie ed elettrodomestici. Il vetro trasmette, riflette e rifrange la luce, tutte qualità che possono essere migliorate attraverso il taglio e la lucidatura per l'uso in lenti ottiche, prismi, oggetti di vetro fine e fibre ottiche per la trasmissione di dati ad alta velocità che utilizzano la luce.

Sebbene esista un'ampia gamma di vetri a base di silice, il vetro per vetrate e contenitori più comune è il vetro soda-calce, noto anche come vetro soda-calce-silice. Rappresenta circa il 90% di tutto il vetro prodotto ed è un elemento essenziale per le vetrate, i contenitori di vetro per bevande e alimenti e vari altri prodotti. Due gruppi rappresentano la classificazione: il vetro piano (finestre) e il vetro per contenitori. Le tecniche differiscono per questi due gruppi: per la produzione del vetro piano si utilizza la tecnica float, mentre per la produzione del vetro per contenitori si utilizzano le tecniche di soffiatura e pressatura.

È possibile colorare il vetro aggiungendo e distribuendo in modo omogeneo ioni elettricamente carichi o emettendo particelle finemente disperse nel vetro allo stato fuso. Sebbene il normale vetro soda-calcareo appaia incolore a occhio nudo quando è sottile, contiene tracce di impurità di ossido di ferro che producono una tinta verde, più visibile con pezzi spessi o con strumenti scientifici. Le materie prime contenenti ossido di ferro generano bottiglie verdi e marroni.

Materiali generici per il vetro

Il vetro sodo-calcareo temperato è una tecnica di sicurezza del vetro spesso impiegata nei prodotti da forno in vetro e nelle porte e finestre. I produttori fabbricano il vetro temperato applicando un processo chimico o termico che fa sì che il vetro soda-calce si sbricioli in piccoli pezzi granulari quando viene rotto; ciò contrasta con il vetro ricotto, che si frantuma in pericolose schegge frastagliate al momento della rottura.

Tra i principali vantaggi del vetro sodo-calcico vi sono l'economicità, la stabilità chimica, la relativa resistenza e le proprietà di elevata malleabilità. Viene prodotto fondendo materie prime come soda (carbonato di sodio), calce, dolomite, silice, allumina e piccole quantità di agenti affinanti in un forno per vetro a temperature estremamente elevate, fino a 1.675 °C. Inoltre, è possibile rifondere e ammorbidire il vetro sodo-calcico numerose volte, rendendolo un materiale ideale per il riciclaggio.

3DEXPERIENCE Make

Ricevi più preventivi per le tue parti in pochi secondi

Get multiple quotes for your parts in seconds