Linux

Versioni e compilatori supportati

 

Dymola 2018 FD01 è supportato solo come applicazione a 64 bit su Linux.

Dymola è distribuito come pacchetto RPM. Per l'installazione in sistemi Debian o Kubuntu, è richiesta la conversione mediante il comando

alien -i -k installationfile.rpm

 

La directory predefinita per l'installazione su Linux è /opt/dymola-<versione>-x86_64. Ad esempio, la directory predefinita per l'installazione a 64 bit di Dymola 2018 FD01 su Linux è /opt/dymola-2018FD01-x86_64 (tuttavia, il gestore pacchetti sul sistema di destinazione consente in genere di scegliere un'altra posizione predefinita).

Nei sistemi Linux viene utilizzato il compilatore predefinito. La compilazione viene controllata dallo script della shell insert/dsbuild.sh. Dymola 2018 FD01 viene eseguito in Open SUSE Linux 42.1 a 64 bit con gcc versione 4.8.5 e sistemi compatibili. È in genere compatibile qualsiasi versione successiva di GCC.

Oltre a GCC, il codice C del modello può essere compilato anche tramite clang. Per utilizzare un altro compilatore, modifica la variabile CC in, ad esempio,

/opt/dymola-2018FD01-x86_64/insert/dsbuild.sh

 

 

Note

  • Per la compilazione a 32 bit potrebbe essere richiesta l'installazione esplicita della libc a 32 bit. Ad esempio, in Ubuntu:
    sudo apt-get install g++-multilib libc6-dev-i386
  • Dymola è integrato con Qt 5.9, pertanto ne eredita i requisiti di sistema. Tuttavia, alcune librerie helper xcb sono offerte nel pacchetto Qt (nel dettaglio, Qt è stato creato con il flag –qt-xcb) per ridurre il più possibile le dipendenze del sistema. Tuttavia, alcune librerie potrebbero comunque prevedere l'installazione esplicita:
    • libglu1-mesa
    • libpng12-0
  • Per supportare le versioni gcc precedenti, Dymola distribuisce una libreria libstdc++ (ad esempio, per la versione a 64 bit: bin/lib64/libstdc++.so6) compatibile con la versione gcc attualmente supportata. Questa potrebbe tuttavia interferire con le versioni GCC più recenti. Se il sistema include una versione gcc più recente rispetto a quella consigliata per Dymola, è consigliabile rimuovere la libreria libstdc++ distribuita.
  • Per il rendering di file JPG è necessario installare libjpeg62.

 

Note sulle librerie

  • Per utilizzare l'ottimizzazione della progettazione con più criteri, è necessario utilizzare la libreria Optimization 2.x o versioni successive; il pacchetto Design.Optimization precedente non supporta la progettazione con più criteri in Linux.
  • La libreria UserInteraction non è supportata in Linux.


Ulteriori note specifiche di Linux sono disponibili utilizzando il comando "man dymola".