fe-safe

Software di analisi della durata per modelli di elementi finiti.

Novità di fe-safe 2016

Sincronizzazione delle convenzioni di denominazione e dei cicli di rilascio
Tutte le versioni dei prodotti della linea seguiranno ora una convenzione di denominazione basata sull'anno in modo da uniformare queste versioni con altri prodotti SIMULIA rilasciati nello stesso periodo.

  • Abaqus 6.14 -> Abaqus 2016
  • Isight 5.9 -> Isight 2016
  • fe-safe 6.5 -> fe-safe 2016
  • Tosca Structure 8.1 -> Tosca Structure 2016

 

Riepilogo dei miglioramenti

  • Migliorato l'algoritmo dell'analisi della fatica, che è ora conforme alle linee guida FKM
  • Migliorata l'estensione ANSYS Workbench
  • Analisi automatica delle saldature estesa ai modelli di elementi di shell
  • Gestione dei progetti migliorata
  • Modifiche alle licenze
  • Verity: migliorata la gestione dei nodi
  • Analisi degli elementi di superficie migliorate in Pro-Mechanica
  • Gestione di elementi esplosi
  • Integrazione del client di ricerca dei materiali
  • Nuovo algoritmo di fatica ottaedrico Manson-McKnight

 

Algoritmo per le linee guida FKM

Questo nuovo algoritmo offre l'analisi della fatica da elementi finiti ai sensi delle linee guida FKM "Analytical Strength Assessment of Components, 6th Edition". La conformità viene stabilita dal grado di utilizzo, basato sul rapporto tra l'ampiezza di sollecitazione maggiore e la resistenza alla fatica di ampiezza variabile. La valutazione della resistenza alla fatica di un componente si ottiene se il massimo grado di utilizzo non è maggiore di un'unità.
Con fe-safe 2016 sono disponibili due nuovi database dei materiali da utilizzare con il nuovo algoritmo, compilati dalle tabelle di materiali contenute nelle linee guida FKM. I materiali comprendono circa 300 acciai e materiali di ghisa e circa 1000 materiali di alluminio. Inoltre, i database dei materiali esistenti sono stati modificati ed è possibile utilizzare con l'algoritmo anche altri materiali.

Ridisegnata l'estensione ANSYS Workbench

fe-safe 2016 include un'estensione completamente rinnovata per ANSYS Workbench 15 e 16. Caratteristiche principali del nuovo componente:

  • fe-safe ora possono essere visualizzati direttamente in ANSYS Mechanical senza complesse post-elaborazioni
  • fe-safe ora possono essere basati su selezioni, corpi o facce denominati
  • Sono ora supportati i flussi di lavoro di Verity
  • Le informazioni di base su carichi e finitura di superfici possono essere specificate senza uscire dall'applicazione ANSYS
  • Le unità vengono lette automaticamente da Workbench
  • In fe-safe 2016 la precedente estensione di Workbench non è più supportata.

 

Analisi automatica delle saldature estesa ai modelli di elementi di shell

Il rilevamento automatico di modalità di difetti di saldatura per l'uso con Verity consente ora di modellare le saldature con elementi di shell. È possibile definire un singolo gruppo con tutti gli elementi della shell e gli elementi solidi del cordone di saldatura e fe-safe rileverà le linee di saldatura e i domini dei difetti necessari per una corretta analisi delle saldature. Per le saldature degli shell, inoltre, può essere rilevata automaticamente la modalità dei difetti originaria.

Gestione dei progetti migliorata

In fe-safe 2016 è ora possibile gestire e controllare facilmente i progetti. Oltre a funzionalità di base come la creazione di un nuovo progetto o il caricamento di un progetto esistente, è possibile esportare e importare progetti in e da un unico file compresso. Grazie alla possibilità di selezionare categorie specifiche di file da esportare, questa funzione può essere facilmente e rapidamente adattata a svariate situazioni, ad esempio per archiviare tutti i file o solo i file dei risultati, escludere i file di progetti esterni e risultati specifici da inviare successivamente su una macchina o un cluster remoto o per estrapolare dati FED (o un modello FE di origine) per l'uso in un ambiente di ottimizzazione.

Per agevolare ulteriormente il successivo invio in batch, è possibile scrivere la macro di un helper con un progetto esportato. Sono inoltre disponibili numerosi comandi di macro per la gestione di tutti i progetti e opzioni della riga di comando per estrarre un progetto all'avvio di fe-safe. È ora possibile passare da un progetto all'altro senza chiudere la sessione di fe-safe.

Modifiche alle licenze

Sia SIMULIA FlexNet che DSLS supportano ora server ridondanti quando si specificano i server delle licenze.

L'uso di Extended Token in fe-safe è cambiato e ora gli utenti possono utilizzare in modo ancora più efficiente le proprie licenze in quanto non è più necessaria una licenza QFX/QAX per il client per inviare le funzioni job, batch, verity e output nella riga di comando.

 

Verity: migliorata la gestione dei nodi

Nelle sezioni curve delle saldature, la normale della linea di saldatura spesso non è allineata ai bordi degli elementi della mesh, rendendo difficoltoso individuare nodi associati, soprattutto in mesh tetraediche. Il codice del finder Solid Weld è stato migliorato in modo da offrire un ray-tracing più affidabile attraverso la mesh per l'individuazione dei bordi (o di punti vicini ai bordi) nel punto in cui la normale della linea di saldatura lascia un elemento.
Nodi virtuali vengono forniti tramite interpolazione (a differenza dei "punti stazionari" del Verity originale che dovevano essere equidistanti). Inoltre, quando viene utilizzata un'ampia tolleranza del cono, l'elenco dei nodi trovati viene sfoltito poiché spesso i nodi provenienti dai nodi delle linee limitrofe vengono contati due volte. Nei punti in cui è presente un gruppo di nodi a una distanza simile proiettata dalla linea, viene mantenuto soltanto il nodo con l'allineamento migliore.

Analisi degli elementi di superficie migliorate in Pro-Mechanica

Le analisi di Pro-E di elementi solo di superficie che utilizzano nodi H a scala fine non potevano essere eseguite (tranne che per mezzo di un'interpolazione di nodi P potenzialmente meno precisa). Questa limitazione è stata ora corretta leggendo la mesh di elementi H e la mesh di elementi P.

 

Gestione di elementi esplosi

È disponibile una gestione più affidabile di elementi esplosi, che interessa in genere le analisi Verity, PSD e TCD che utilizzano modelli ANSYS. Nelle versioni precedenti era possibile che i nodi in algoritmi di taglio TCD o PSD contenessero errori dovuti ad errori nei calcoli delle normali di superficie su facce che includevano elementi esplosi o che una normale potesse essere disallineata sui bordi o gli spigoli del modello con una sola faccia esplosa. Verity con saldature definite mediante il nuovo finder saldature può includere elementi esplosi lungo la linea di saldatura.

Integrazione del client di ricerca dei materiali

Sono state introdotte due modifiche al database dei materiali esterno associato a fe-safe.

Per prima cosa, non è più necessario avviare esplicitamente il server del database. In Windows, il collegamento "External Material Database" nel menu Start in fe-safe 2016 servirà a richiamare sia il client di ricerca dei materiali che un'istanza del server.

In Linux, è possibile avviare simultaneamente client e server utilizzando un nuovo eseguibile denominato material_launcher nella directory di installazione.

Inoltre, il client e il server del database dei materiali possono essere avviati da fe-safe facendo clic su un nuovo pulsante nella finestra Material Databases.

Nuovo algoritmo di fatica ottaedrico Manson-McKnight

Questo algoritmo di conformità può essere richiesto dalle agenzie normative nazionali, ad esempio nel settore dell'aviazione. Si tratta di un modello di fatica multiassiale che consente di tenere conto di uno stato di tensione multiassiale e di effetti della tensione media. Si basa sul criterio di tensione media di von Mises ed è un'implementazione parziale dell'algoritmo di fatica utilizzato dal software di predizione della fatica NASALIFE della NASA.
L'algoritmo sostituisce gli algoritmi Manson-McKnight NASALife modificato e Fillipini utilizzati nelle versioni precedenti di fe-safe.  A differenza di questi ultimi, il nuovo algoritmo viene eseguito a ciclo continuo ed è quindi adatto a storie di carico complesse.

 

Altri miglioramenti

  • Sono ora supportati i file RST di ANSYS v16
  • Abaqus 2016 Sono ora supportati gli ODB
  • Aggiunto il supporto di molti altri blocchi di carico (prima 4097)
  • Aggiunto il supporto per il formato di esportazione file SRF per SIMPACK
  • Nuovi materiali sono stati aggiunti al database dei materiali ampliato
  • Il plug-in ASME Verity è ora incluso nella fe-safe fe-safe
  • Aggiunti i binari di Abaqus License Server alla distribuzione fe-safe
  • È ora possibile utilizzare la funzione di trascinamento per aggiungere soluzioni FEA
  • La scelta degli algoritmi predefiniti dei materiali è stata estesa e ora include algoritmi di plug-in
  • Le impostazioni di materiali e gruppi in Isight sono ora più chiare
  • La directory di installazione predefinita è stata cambiata nella stessa della linea di prodotti Simulia
  • È consentito l'uso di dati di tabelle EN in TURBOlife
  • I plug-in possono ora richiedere variabili non standard nel lettore RST di ANSYS
  • Sono ora supportate licenze per uso accademico e didattico
  • La finestra di dialogo General FEA Options è stata riorganizzata per renderla più chiara
  • Ridisegnata la finestra di dialogo per la scelta dell'algoritmo