Promuovere un'innovazione sostenibile

Armonizzare prodotti, natura e ambiente

Perché l'economia deve essere guidata dall'innovazione, la scienza e l'immaginazione

Non possiamo più considerare il mondo come un oggetto. Per creare un mondo sostenibile, non possiamo semplicemente andare avanti come stiamo facendo adesso. Un mondo sostenibile richiede più immaginazione e innovazione nella scienza, negli utilizzi e nei modelli economici.

Negli ultimi due secoli i nostri metodi di produzione e il nostro stile di vita sono stati creati utilizzando un numero limitato di risorse naturali trasformate, conoscenze limitate (la chimica in primo luogo) e, soprattutto, conoscenze tenute separate in silos, allo scopo di raggiungere economie di scala. Se da un lato questa "normalizzazione" dell'economia ha consentito un formidabile progresso, dall'altro si è concentrata esclusivamente sul prodotto del lavoro umano a scapito della natura e dell'ambiente. Ciononostante, tutti i segnali indicano che l'epoca attuale è un'era di transizione da un'economia basata sulle risorse a un'economia basata sull'esperienza, in cui il modo in cui utilizziamo un prodotto ha più valore del prodotto stesso.

"Il mondo ci osserva così come noi osserviamo il mondo."

Bernard Charlès Presidente e Amministratore delegato, Dassault Systèmes

Scienza, usi ed economia sono strettamente legati. Un meraviglioso esempio di questa integrazione è rappresentato della produzione additiva. La modellazione e la stampa 3D stanno rivoluzionando il mondo della produzione. La produzione di massa si sta evolvendo nella personalizzazione di massa. Contemporaneamente, emergono nuovi usi (miniaturizzazione, reshoring della produzione) che a loro volta richiedono una maggiore innovazione scientifica (l'attenzione viene nuovamente rivolta alla ricerca fondamentale nei componenti dei materiali; vengono sviluppati nuovi materiali; la produzione viene perfezionata a livello di atomo).

≫ Leggi tutto l'articolo di Bernard Charlès

» Scopri di più sulla COP21

Soluzioni per un mondo più sostenibile

Leader nell'innovazione sostenibile, Dassault Systèmes sviluppa tecnologie digitali che aiutano le aziende a compiere progressi in campi quali la transizione energetica, la mobilità sostenibile e la creazione di città intelligenti progettate per soddisfare le nuove esigenze dei loro abitanti. Le sue soluzioni simulano esperienze del mondo reale che aiutano le persone a prevedere l'impatto delle loro decisioni e gli permettono di apportare le necessarie correzioni. Di fronte a preoccupanti statistiche, allarmi sul clima e distruzione di ecosistemi, è incoraggiante sapere che esistono alternative rivoluzionarie e promettenti che possono salvare il nostro pianeta malato.

Scopri in che modo le tecnologie Dassault Systèmes hanno contribuito allo sviluppo di soluzioni per la produzione di energia rinnovabile nelle entusiasmanti storie di successo riportate di seguito.

TRANSIZIONE ENERGETICA

Solar Impulse: estendere i limiti dell'impossibile

Far volare un aereo con la sola energia solare? Con tenacia e spirito pionieristico, Bertrand Piccard e André Borschberg, insieme al team di Solar Impulse, hanno accettato la sfida di costruire un velivolo a energia solare in grado di volare giorno e notte. Convinti che le energie pulite possano cambiare il mondo, hanno dimostrato che un aereo può volare anche senza carburante, alimentato unicamente dall'energia del sole. Nel velivolo sono state impiegate tecnologie rivoluzionarie, tra cui una schiuma isolante per la cabina di pilotaggio per proteggere i piloti da temperature estreme, un dispositivo che controlla accuratamente la stanchezza e il grado di vigilanza dei piloti e celle solari ultra sottili ad alta efficienza, più efficienti di quelle normalmente utilizzate nelle abitazioni. Queste e molte altre innovazioni hanno contribuito a rendere il volo un successo. Questa avventura, durante la quale i due hanno volato per 24 ore intorno al mondo, è stata interamente pianificata, progettata e testata utilizzando le avanzate tecnologie virtuali di Dassault Systèmes, senza le quali Solar Impulse non sarebbe mai stato in grado di decollare.

» Scopri la storia di Solar Impulse

CHIDI migliora l'efficienza dei progetti idroelettrici con 3DEXPERIENCE

Chidi: un perfetto esempio di progettazione idroelettrica

Le dighe vengono costruite per facilitare la navigazione o per generare energia idroelettrica, una forma di energia sostenibile sempre più apprezzata. Si tratta di opere imponenti che richiedono un'accurata pianificazione e sofisticate tecniche di design e costruzione che riducano al minimo gli effetti nocivi che una tale realizzazione potrebbe avere sull'ecosistema locale. Per questo motivo, Dassault Systèmes insieme a HYDROCHINA Chengdu Engineering Corporation (HYDROCHINA CHENGDU), un'importante società cinese di consulenza e design ingegneristico del settore idroelettrico, e Simu Tech Inc hanno creato un centro di ricerca e sviluppo in Cina. Tra gli obiettivi del centro, snellire i processi di design e costruzione, migliorare le capacità di ingegneria idroelettrica e contribuire a rendere minimo l'impatto sull'ambiente e la fauna e la flora locali. Quando HYDROCHINA Chengdu, responsabile della progettazione di più di 250 centrali idroelettriche in Cina, ha esteso la propria attività internamente e all'estero, ha adottato tecnologie virtuali basate sulla piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes per creare design più precisi, simulare costruzione e operazioni, gestire con più efficienza i progetti e fornire servizi migliori ai propri clienti.

» Leggi tutta la storia di CHIDI

Vestas Wind Systems A/S: l'energia del vento e di 3DEXPERIENCE

Anche se quattro quinti dell'energia totale prodotta nel mondo viene ancora generata da fonti non rinnovabili, come gas e petrolio, l'eolico sta sempre di più emergendo come alternativa praticabile di energia pulita, come dimostrato dall'ascesa di produttori di impianti eolici come Vestas Wind Systems A/S. Gli esperti stimano che entro il 2020 circa il 10% del consumo globale di energia elettrica deriverà dall'energia eolica. Il parco di installazioni di Vestas, il più grande produttore di turbine eoliche del mondo, conta complessivamente oltre 54.000 turbine eoliche. Con sedi in 24 paesi e progetti di ulteriore espansione, Vestas aveva la necessità di standardizzare i propri processi produttivi per coordinare in modo più efficiente persone, attrezzature, macchinari e materiali in tutti gli stabilimenti di produzione e con altri reparti, come manutenzione, magazzino e controllo qualità. Vestas ha adottato la piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes per creare un unico punto di riferimento virtuale per la produzione che promuoverà la riutilizzabilità, la collaborazione e una maggiore agilità nel rispondere ai requisiti locali.

La simulazione virtuale contribuisce a migliorare l'esecuzione di processi di fabbricazione complessi e altamente tecnici, riducendo la possibilità che le pale composite presentino difetti, come delaminazione, vuoti e grinze, che farebbero aumentare i costi dovuti agli scarti e alla rilavorazione. La piattaforma 3DEXPERIENCE contribuisce a rendere i processi più prevedibili formalizzando le conoscenze e le esperienze maturate nel corso della produzione e trasformandole in regole che favoriscono una produzione corretta fin dal primo tentativo.

Vestas ottiene una maggiore efficienza operativa con 3DEXPERIENCE

MOBILITÀ SOSTENIBILE

Akka Research: inventare il futuro della mobilità

L'economia dell'esperienza ha trasformato il modo in cui le persone interagiscono con i prodotti che acquistano. Il "come" ha sostituito il "cosa" man mano che il centro dell'attenzione si è spostato dai prodotti all'esperienza che essi sono in grado di offrire. Con la sempre maggiore diffusione di servizi basati sul cloud, la connettività è diventata una componente essenziale di questa esperienza. Per AKKA Research, l'esperienza nella mobilità significa un veicolo urbano elettrico completamente autonomo capace di comunicare con le infrastrutture smart di una città e coordinato tramite app e sensori che funzionano nel cloud.

La società ha collaborato con Dassault Systèmes per risolvere le sfide del mercato della mobilità connessa. Utilizzando le tecnologie della piattaforma 3DEXPERIENCE, AKKA ha sviluppato Link & Go 2.0, una concept car elettrica che si guida da sola, per presentare le innovazioni tecnologiche che gli OEM del settore automobilistico potranno integrare nei veicoli di futura produzione. Come ha affermato Philippe Obry, Presidente di AKKA Research: "Il modo migliore di prevedere il futuro è inventarlo".

» Leggi la storia dell'avventura di Link & Go qui

Akka rivoluziona la mobilità con una concept car intelligente e connessa

CITTÀ SOSTENIBILI

Singapore: l'avanguardia dell'esperienza urbana

L'intelligenza aumentata può risolvere le sfide legate alla sostenibilità e la mobilità urbana? Una cosa è certa: man mano che la popolazione urbana continuerà a crescere, le infrastrutture e i servizi delle moderne città non saranno più in grado di soddisfare le esigenze dei propri abitanti, individui sempre più consapevoli dell'impatto ambientale, connessi e social. L'Internet degli oggetti e l'intelligenza artificiale consentiranno alle persone non solo di beneficiare di nuovi servizi ma anche di diventare protagoniste dell'evoluzione della propria città, ad esempio segnalando carenze nelle infrastrutture, impegnandosi a prendersene cura con iniziative di volontariato e suggerendo miglioramenti.

La National Research Foundation di Singapore e Dassault Systèmes hanno creato in collaborazione Virtual Singapore, un modello di città in 3D basato sulla soluzione 3DEXPERIENCity di Dassault Systèmes che utilizza la piattaforma 3DEXPERIENCE. Digitalizzando e simulando l'architettura e le infrastrutture di Singapore e combinando tutte le informazioni in un'unica piattaforma collaborativa, pubblica amministrazione e aziende della città potranno prendere decisioni più consapevoli in merito alla pianificazione, la sicurezza e l'ecologia urbana e offrire ai cittadini un'esperienza migliore. Dassault Systèmes presenterà 3DEXPERIENCity e Virtual Singapore alla COP21.

» Continua a leggere di Virtual Singapore

Virtual Singapore: un modello per affrontare le sfide della sostenibilità urbana
Rennes: pianificare il futuro delle infrastrutture urbane

Rennes: un perfetto esempio di sostenibilità urbana

Vicino alla propria sede, 3DEXPERIENCity Lab di Dassault Systèmes ha creato una riproduzione digitale della città francese di Rennes, la prima nel suo genere in Francia, che ne riprende la disposizione architettonica e le infrastrutture utilizzando le funzioni di design e simulazione virtuale 3D della piattaforma 3DEXPERIENCE. Oggi le persone che vivono in aree urbane sono più numerose di quelle che vivono in aree rurali e, con due miliardi in più di persone che popoleranno il pianeta entro il 2050, saranno necessarie soluzioni innovative per gestire i rifornimenti idrici, mantenere pulita l'aria e produrre energia sostenibile, offrire servizi efficienti per la mobilità e garantire la sicurezza di tutti i cittadini. Il laboratorio virtuale della città di Rennes è stato realizzato per permettere agli attori della città, addetti all'edilizia, l'energia, l'acqua, il trattamento dei rifiuti, i trasporti e le comunicazioni e gli abitanti, di collaborare e innovare insieme per pianificare e costruire la città del futuro. Dassault Systèmes presenterà la città virtuale di Rennes alla COP21.

» Continua a leggere di Rennes