Gestione della conformità normativa e degli aspetti di qualità, salute, sicurezza e ambiente (QHSE)

A garanzia della qualità e della tutela della salute, della sicurezza e dell'ambiente, da tempo i governi hanno deciso di imporre normative e controlli che puntano a prevenire gravi incidenti e rischi di perdite umane e danni patrimoniali. Il problema riguarda soprattutto l’utilizzo di sostanze pericolose e nocive nei settori chimico, petrolchimico e nucleare. Tutte le figure coinvolte sono interessate a prevenire catastrofi come le fughe di gas tossici avvenute a Seveso nel 1976 e a Bhopal nel 1984, oppure incendi ed esplosioni come quelle che hanno distrutto le piattaforme petrolifere Piper Alpha nel 1988 e Deepwater Horizon nel 2010. Questi eventi hanno portato a un "cambio di passo" nelle normative QHSE (Quality, Health, Safety, Environment) e al costante miglioramento delle procedure adottate dalle aziende in tutte le fasi del ciclo di vita di un impianto, dall'alimentazione alle varie lavorazioni, fino alla manutenzione.

 Con la soluzione Regulatory and QHSE Management di Dassault Systemes (DS), le aziende dell'industria dell’energia e di processo possono sviluppare e gestire Safety Cases (pratiche di sicurezza) per dimostrare che un impianto viene realizzato con procedure di ingegnerizzazione, approvvigionamenti, costruzione, messa in funzione, gestione operativa, manutenzione e dismissione, tali da garantire che qualsiasi rischio venga mantenuto “al minimo livello possibile” (ALAPR, As Low As Reasonably Practicable). Grazie alle soluzioni di DS, il team QHSE può gestire informazioni snelle ed efficienti relative ad analisi del rischio, definizione delle barriere critiche di sicurezza e valutazione del rischio quantitativo (QRA, Quantitative Risk Assessment ) in un ambiente collaborativo online. Le attrezzature critiche per la sicurezza (SCE, Safety Critical Equipment) possono essere associate a standard di prestazioni adeguatamente definiti basati su requisiti, normative e best practice del settore. Tutti gli addetti coinvolti possono accedere a report e cruscotti (dashboard) sempre aggiornati e precisi. 

Il PLM di DS offre anche strumenti per simulare e analizzare i processi logici di un impianto:

  • definizione fisica 3D del layout dell’impianto
  • processi di costruzione e manutenzione, completi di impianti, addetti e macchinari come le gru
  • Modelli interattivi multifisici
  • ingegnerizzazione di sistemi, sottosistemi e componenti completi di logica e interfacce
  • analisi funzionale e disfunzionale
  • effetto dell’ambiente sul comportamento del sistema
  • impatto degli addetti nell’ambiente 3D dell’impianto
  • gestione dei requisiti del ciclo di vita
  • mansioni critiche e complesse all’interno del programma di progetto

Grazie a ENOVIA, abbiamo superato brillantemente un controllo molto severo effettuato dai nostri partner, dai clienti che gestiscono centrali elettriche e dalla Commissione di Regolamentazione Nucleare degli USA

David Gil Organisation and Processes Manager, ENSA