Serie sui leader globali

Una conversazione con Marcus Bryson, Chief Executive of Aerospace and Land Systems, GKN

Dal 1993 GKN Aerospace continua a espandere la sua attività commerciale con competenze in ambito di fabbricazione ad alta precisione, aerostrutture e tecnologie di materiali, rivelandosi uno dei fornitori più competenti per OEM al mondo. Gran parte della crescita di GKN ha avuto luogo sotto la leadership del Chief Executive Officer Marcus Bryson. A gennaio è diventato presidente di ADS Group, la più importante organizzazione britannica nei settori aerospaziale e della difesa, della sicurezza e dello spazio. Bryson ricoprirà questa posizione in aggiunta al suo ruolo di copresidente dell'Aerospace Growth Partnership britannica, essenziale a livello strategico. Nella seguente intervista con Tony Velocci, ex caporedattore di Aviation Week & Space Technology, Bryson affronta il futuro di GKN, spiega cosa significa essere un leader e illustra la sua vision per il settore della difesa del Regno Unito.

Estratto

Quello aerospaziale è un settore competitivo quanto qualunque altro, e specialmente nei mercati in cui opera GKN. Qual è la cultura di GKN che consente all'azienda di distinguersi dalla concorrenza?

GKN nasce come realtà modesta e abbiamo sempre cercato di conservare quello che io chiamo il 'DNA di una piccola azienda'. Siamo un'azienda agile, snella e queste caratteristiche ci permettono di prendere decisioni rapidamente. È fondamentale che nella nostra crescita non abbandoniamo questa cultura.

L'altro tratto distintivo di GKN è che una sostanziale percentuale dei nostri profitti viene investita in sviluppo tecnologico, un settore in cui stiamo facendo enormi progressi. Abbiamo sempre avuto un ottimo background tecnico. I nostri clienti considerano sempre più la tecnologia che produciamo come un fattore che ci contraddistingue.

 

Il mercato aerospaziale oggi pone molte più sfide perché i clienti pretendono livelli di prestazioni più alti da tutti i loro fornitori. Come ritiene che GKN si stia adeguando a questo contesto più impegnativo e quale secondo lei è la prova più evidente che ci sta riuscendo?

Non molto prima di 10 anni fa, alcuni clienti misuravano le prestazioni dei fornitori considerando rispettate le scadenze indipendentemente dal fatto che la consegna del prodotto fosse avvenuta il 1° o il 31 agosto. Quale che fosse la data, la consegna veniva ritenuta puntuale. Quel punto è stato oltrepassato. Non è proprio come nell'industria automobilistica, dove i fornitori devono effettuare le consegne in un arco di tempo di quattro ore di una data specifica. Il settore aerospaziale è cambiato profondamente. Nel Regno Unito, la mentalità di un'azienda aerospaziale era quella di un'officina. GKN si è adeguata bene al nuovo contesto ed è determinata a diventare un produttore di categoria superiore.

In che misura le vostre spese tecnologiche si indirizzano verso attività applicate di ricerca e sviluppo relativamente a basso rischio e quanto investe invece l'azienda in tecnologie più innovative?

Diamo molta importanza a entrambi questi aspetti. Per quanto riguarda la tecnologia applicata, il nostro obiettivo è produrre limitando il più possibile i costi. Sul versante dell'innovazione, stiamo investendo molto nei compositi, che stanno assumendo un'importanza sempre maggiore nel campo dell'aviazione commerciale. Per anni, i progressi in questo settore sono stati lenti ma adesso le cose stanno cambiando velocemente. La prossima grande svolta arriverà con la nuova generazione di velivoli a corridoio singolo.

Nessuno di noi conosce le tempistiche esatte, ma si tratterà di velivoli in composito. Prima che ciò accada, tuttavia, ci saranno progressi dirompenti nelle tecnologie per la fabbricazione e l'applicazione dei compositi, che attualmente sono troppo costosi e richiedono tempi di produzione troppo lunghi. I produttori di cellule si porranno come obiettivo un tasso di produzione di 50 unità al mese e non è possibile sostenere questo ritmo utilizzando i compositi nel modo in cui vengono fabbricati oggi. È un processo troppo laborioso e dispendioso. Dobbiamo trovare un metodo completamente nuovo di produrre i compositi.

Di recente abbiamo avviato nel Regno Unito un progetto che si prefigge di produrre un'ala in composito a un costo inferiore a quello richiesto per produrre un'ala in metallo. Si tratterà di due prodotti totalmente diversi? Posso dire che [...]

Il settore continuerà a evolversi e più rapidamente le aziende sapranno adattarsi al cambiamento più aumenteranno le proprie possibilità di successo. Le aziende che tarderanno a cambiare e innovarsi non sopravviveranno.

Marcus Bryson Chief Executive, Aerospace and Land Systems, GKN