DELMIA: simulare la produzione per migliorare le prestazioni

DELMIA V5R21 - Le soluzioni di Digital Manufacturing e impianto di produzione vengono potenziate dalle funzionalità PLM di DS e dalla forza delle partnership.

DELMIA V5R21

 

DELMIA V5 Release 21 per il Digital Manufacturing consente ai fabbricanti d'interagire con i processi della fabbrica durante le fasi iniziali di progettazione e parecchi mesi prima del lancio della produzione vera e propria. Gli ingegneri, la direzione e le parti interessate possono visualizzare la realtà in 3D e valutare scenari di tipo "what if", effettuare modifiche, ottimizzare le operazioni dell'officina e identificare ed eliminare errori costosi nonché problemi di progettazione. 

Le aziende possono così migliorare la qualità e favorire l'innovazione.

 

DELMIA V5R21 continua a perfezionare ed estendere il suo portafoglio di tecnologie PLM leader nel settore e la sua interazione con i processi delle fabbriche mediante il lancio di due nuovi prodotti e parecchie migliorie.

 

Nuovi prodotti DELMIA V5R21

DELMIA – Emergent Process Management (EGP)
I responsabili delle operazioni possono precisare un sottoinsieme di postazioni di lavoro per visualizzare eventi non programmati con le relative mansioni di produzione.

 

DELMIA – Operations Execution (OEX) 

I responsabili possono generare un rapporto interattivo che consente di visualizzare, tramite un cruscotto aziendale, gli ordini aperti e gli eventi non pianificati.

Migliorie della V5R21

DELMIA – Shop Order Release (SO1)
Consente la messa in produzione di un pacchetto configurato di ordini di fabbricazione che contiene i dati del sistema e le relative istruzioni di lavoro, per un uso diretto da parte di DELMIA Operations o delle soluzioni MES o semplicemente per una visualizzazione in officina. SO1 offre una continuità digitale aperta dall'ingegneria alle operazioni reali dell'officina.

DELMIA – Process Context Builder 1 (PC1)
Offre  agli utenti di DELMIA – Work Instruction Composer (WKC) la possibilità di ottenere rapidamente il contesto di un'istruzione di lavoro specifica nella vista 3D richiesta, basandosi sullo stato di assemblaggio del prodotto o sui pezzi o risorse circostanti mediante la definizione di una bounding-box.