Isight & SIMULIA Execution Engine

Automazione di processo ed esplorazione dei progetti.

Disponibile la nuova release

Isight / SEE 5.8

In linea con l’obiettivo di SIMULIA di fornire soluzioni di automazione dei processi e ottimizzazione della progettazione all’avanguardia del settore, Isight e SEE 5.8 offrono una serie di migliorie per l’ottimizzazione, l’integrazione fra modellazione e simulazione, e il post-processing. Grazie a queste migliorie, i clienti di diversi settori industriali (aerospaziale, automobilistico, prodotti di consumo confezionati, energia, high tech e bioscienze) possono migliorare i loro prodotti con la massima velocità ed efficienza ottimizzandoli in termini di prestazioni e costi attraverso metodologie statistiche come Design of Experiments (DOE) o Design for Six Sigma.

Funzionalità principali di Isight 5.8

Costruzione del modello
  • File Sets
    • File Sets offre un nuovo strumento migliorato per definire serie (array) dinamiche di file di input e output.
    • Consente di configurare serie di file definendo una posizione e un metodo di associazione (matching).
    • Le dimensioni della serie di file vengono determinate in fase di esecuzione e possono variare da un ciclo all'altro.
    • I contenuti del File Set possono essere ordinati per nome o per data di modifica.
  • Supporto per sostituzione delle parole chiave Jobid
    • È disponibile una nuova parola chiave {jobid} che fa rimanda all’attuale jobid di Isight.
    • La sostituzione della parola chiave {jobid} è disponibile nei parametri dei file e nei componenti.
  • Supporto per sostituzione delle parole chiave utente
    • La sostituzione delle parole chiave {user} rimanda al nome dell’utente che ha sottoposto il lavoro (job) nella modalità standalone di Isight.
    • Prima della 5.8, la parola chiave {user} era disponibile solo in SEE.
Migliorie ai componenti
  • Componente CATIA V5
    • Supporto aggiuntivo per la parametrizzazione Isight del numero di strati di un laminato composito.  I valori consentiti sono limitati ai numeri interi maggiori di zero.  L’ordine degli elementi dell’array è lo stesso degli strati definiti in CATIA.
    • Supporto aggiuntivo per la parametrizzazione Isight delle direzioni degli strati e delle anime dei materiali compositi.
    • I valori consentiti per i parametri degli angoli degli strati in Isight sono limitati a quanto definito nel modello di CATIA.
    • La precisione dei parametri viene rispettata rigorosamente nel trasferimento dei valori fra Isight e CATIA.
  • Componente ANSYS Workbench
    • Il componente ANSYS Workbench è stato migliorato per supportare l'associatività della geometria.  Se un file di geometria (CATIA V5, ad esempio) viene importato nel modello ANSYS Workbench (*.wbpj) e vengono creati parametri di progetto riferiti ai parametri geometrici, il componente riesce ad aggiornare questi parametri attraverso l’interfaccia associativa della geometria.
    • Il nuovo parametro del file viene creato automaticamente dal componente per supportare questa funzionalità di ANSYS Workbench.
Elementi grafici di Runtime Gateway
  • Tabella di correlazione
    • La nuova tabella di correlazione visualizza una mappa termica dei valori di correlazione fra i parametri di ingresso e uscita selezionati, aiutando gli utenti a individuare velocemente le coppie input-output strettamente collegate. La tabella visualizza gli stessi dati della mappa di correlazione, ma in modo differente.
  • Barre min/max sulla tabella storica
    • Alla History Table sono state aggiunte barre di minimo/massimo che rappresentano i valori dei parametri come frazione dell’intervallo di valori presenti in quella colonna. Le barre si aggiornano in tempo reale quando viene eseguito il flusso di simulazione (simflow) e vengono aggiunti nuovi dati alla tabella storica.
  • Migliorie ai grafici delle serie
    • Nelle versioni precedenti di Isight non era possibile creare grafici degli array prendendo porzioni di due array differenti.
    • Isight 5.8 supporta ora gli Array Graph con porzioni di due array differenti.  Ad esempio, avendo a disposizione dati di “spostamento per tempo” e “forza per tempo”, l’utente può facilmente disegnare il grafico di “forza per spostamento”. Inoltre, viene notevolmente semplificato il post-processing degli array storici del componente Abaqus.
  • Strumento di reportistica sull’uso della licenza
    • Nuova utility per generare report sull’utilizzo della licenza Isight.
    • Legge dati dal file di registro del server di licenza Dassault Systèmes (DSLS) o dal file di registro del debug di FLEXnet e personalizza il report in base alle impostazioni scelte dall’utente.
    • Generazione di report in formati standard o formati ASCII di diversi tipi (tabella, csv, json).

Funzionalità principali di SEE 5.8

Infrastruttura
  • Terminare un singolo item di lavoro
    • È disponibile una nuova funzionalità per terminare un singolo item di lavoro sul dashboard, invece di terminare un intero lavoro. Questa miglioria risolve la situazione in cui un applicativo eseguito da un componente su una SEE/Station si “impianta”; finora, l'unica possibilità era terminare l’intero lavoro per liberare risorse.
  • Controllo di affinità
    • In Isight/SEE 5.8, si può ora stabilire se continuare o terminare un lavoro al momento dell'avvio qualora manchi un'affinità richiesta e tale mancanza di affinità dell'item di lavoro provocherebbe una pausa nell'esecuzione in attesa che si attivi una stazione in grado di gestire le affinità dell'item di lavoro.
  • Esecuzione esclusiva
    • I componenti di un Simflow possono essere contrassegnati per l’esecuzione esclusiva; questo significa che qualsiasi stazione sulla quale gira un item di lavoro per un componente esclusivo non eseguirà nessun altro item di attività fino al completamento dell’item esclusivo.
  • Regolazione automatica delle dimensioni della cache di sottostazione
    • Le dimensioni della cache vengono ora impostate dinamicamente su un valore doppio rispetto al fabbisogno concomitante. Questo approccio migliora la gestione e il controllo delle sottostazioni inattive.
  • Esecuzione in background del server applicativo JBOSS
    • Il server applicativo JBOSS gira ora in background, accelerando notevolmente i tempi di avviamento dell’interfaccia utente di Isight.
  • Script di configurazione Websphere
    • La configurazione del server applicativo SEE è ora molto più semplice grazie all’aggiunta di uno script che automatizza questa attività.