CATIA Versione 6 Release 2013x

Migliorie di prodotto

Un nuovo prodotto, CATIA Composites Fiber Modeler (CFM), offre funzionalità avanzate per la simulazione precisa delle fibre, per ottimizzare le forme delle lamelle di materiale composito e fornire informazioni accurate alla produzione.

Questa tecnologia ampiamente collaudata e diffusa di Simulayt, acquisita da Dassault Systemes nell’ottobre 2011, è ora pienamente integrata con CATIA V6. CATIA Composite Solutions integra la progettazione, l’analisi e la fabbricazione di strutture con materiali rinforzati con fibre. Simulayt aggiunge a queste funzionalità le tecnologie consolidate di simulazione della fabbricabilità necessarie per una migliore comprensione e una previsione più accurata del comportamento dei materiali, per valutare la fabbricabilità e per ottimizzare i processi produttivi.

Per maggiore flessibilità e mobilità, gli utenti fuori sede che non hanno una connessione Internet possono continuare a progettare con CATIA V6R2013x anche quando non sono collegati al server.

Con CATIA Offline, gli utenti “on-the-go” possono accedere ai dati aggiornati anche quando non è possibile collegarsi al server aziendale ENOVIA V6.  Semplicemente selezionando “lavora offline”, vengono scaricati i dati richiesti. CATIA sarà così disponibile “in mobilità”, quando si lavora da casa o quando non si ha accesso a una rete. Una volta rientrati in sede, deselezionando la casella “work offline” l’utente viene ricollegato a ENOVIA V6 Server, sincronizzando e condividendo il proprio lavoro.

CATIA V6R2013x offre ancora maggiore apertura con il supporto degli standard STEP AP242 , Managed Model Based 3D, standard di scambio dati per l’industria automobilistica e aerospaziale, e archiviazione a lungo termine.

AP242 è una combinazione e un’evoluzione di AP203 e AP214. E’ stato integrato anche il supporto per l'importazione e l'esportazione di dati STEP AP242. La nuova release supporta inoltre STEP AP242 tassellato, che offre un approccio basato su norme ISO, indipendente dal fornitori, per lo scambio di dati compressi e tassellati.

Con la V6R2013 abbiamo raggiunto il massimo grado di compatibilità fra diverse versioni, consentendo agli utenti della V5 e della V6 di condividere e modificare parti a livello di feature.  CATIA V6R2013x estende questa funzionalità alle feature create nel workbench Freestyle. 

Le parti V6 create nella V6R2013x che contengono feature create nel workbench FreeStyle possono essere trasferite con tutte le loro specifiche alla V5-6R2013.  Le feature FreeStyle vengono ora incluse nell'esportazione “As Specifications” da V6 a V5. Le specifiche dei meccanismi cinematici, inclusi giunti, comandi e dressup, possono essere scambiate fra la V6 e la V5. Dopo la migrazione, i meccanismi sono pronti per essere simulati nella V5.

CATIA V5R2013X offre diverse migliorie nell’ingegneria dei sistemi, la metodologia di progettazione multidisciplinare che integra le definizioni RFLP dei prodotti.

A CATIA Systems sono state aggiunte cinque nuove librerie di modelli, basate sullo standard Modelica. In questo modo si migliora la progettazione e si riduce il time-to-market, mettendo a disposizione un set di librerie completo per lo studio di sistemi e impianti: motori, impianti elettrici, idraulici, di raffreddamento e di riscaldamento.

CATIA Live Rendering migliora le prestazioni e consente il rendering di diverse immagini fotorealistiche in background, mentre l'utente prosegue il lavoro con CATIA.   
L’utente continua a progettare con CATIA mentre le immagini vengono renderizzate, senza alcun impatto sulle prestazioni. Tutte le operazioni di rendering avvengono in brackground; a seconda dell’hardware disponibile, il rendering in background girerà su CPU, scheda grafica o entrambe. Resta la possibilità di monitorare e gestire la coda anche quando CATIA è chiuso.

CATIA Natural Sketch introduce nuove funzionalità, raggiungendo un grado di maturità avanzato e fornendo funzionalità evolute che rispondono alle reali esisgenze dei designer creativi.

Queste migliorie consentono, ad esempio, di utilizzare curve grezze iniziali come supporto, così come le superfici. L’utente può disegnare direttamente in 3D, sfruttando il lavoro fatto nella creazione delle curve grezze. Il processo è più efficiente, veloce e intuitivo: non è più necesssario ridisegnare lo stesso modello. Altre migliorie consentono di modificare il tratto e il colore del pennello e di posizionare con maggiore precisione le immagini nel contesto 3D, per utilizzarle come modelli o supporti.

Evoluzione di CATIA Icem. Gli esperti di modellazione di superfici possono finalmente realizzare il loro sogno: creare forme perfette in classe A al primo tentativo. 

CATIA Icem introduce una fase importante in termini di contenuto funzionale, consentendo inoltre la realizzazione di flussi di lavoro quotidiani per gli utenti. Sono state introdotte numerose migliorie per gli strumenti di uso quotidiano (gestione di luci, righello, trasparenza delle zebraature, manipolazione iso nell'unione delle superfici...), riducendo le operazioni ripetitive. Il modulo CATIA Icem Expert mette a disposizione un pacchetto di strumenti che avvicinano il progettista di superfici al suo obiettivo finale: creare forme perfette in classe A al primo tentativo.

Flusso di lavoro per la progettazione di stampi orientato al processo – Facile creazione di meccanismi complessi per stampi. 

La progettazione di assiemi di attrezzature risulta semplificata grazie alla procedura che guida l'utente attraverso le varie fasi del processo, consentendo la creazione semplice di sistemi meccanici complessi e la rapida definizione del sistema di iniezione plastica.

Più flessibilità per i progettisti di sistemi e più tracciabilità delle interrelazioni fra componenti.   

Maggiore flessibilità per i progettisti di sistemi grazie alle funzionalità di Branching e Merging. I progettisti possono lavorare individualmente e sincronizzare il proprio lavoro con gli altri utenti quando sono pronti. La navigazione fra i componenti offre una visione chiara e immediata delle relazioni.