• Share
  • Facebook
  • Twitter

E’ possibile trainare l’iceberg?

Dopo mesi di intensa collaborazione, utilizzando il software Dymola, il team ha realizzato un modello integrato di galleggiamento che consolida tutti i criteri relativi al trasporto dell'iceberg:

- Situazioni meteorologiche e oceanografiche in cui il convoglio potrebbe imbattersi in ogni momento durante il percorso, e il loro impatto sul movimento.

- I principi di scioglimento che derivano dalle simulazioni idrauliche e termiche e che consentono di osservare l’evoluzione dello scioglimento durante il trasporto.

- I fenomeni fisici, specialmente quelli relativi al galleggiamento dell’iceberg e al movimento del convoglio in presenza delle varie forze naturali (venti, correnti, onde, ecc…), la forza di trazione esercitata dal rimorchiatore e il consumo di carburante che ne risulta, la considerazione degli effetti che il traino ha sull'imbarcazione e sull'iceberg dovuti all'acqua e all'aria, la rotazione della Terra (effetto Coriolis), ecc.

Grazie al software Dymola, gli esperti di Dassault Systèmes inseriscono le coordinate GPS relative alla posizione iniziale dell’iceberg (che si trova vicino a Terranova) e al luogo di destinazione nelle Isole Canarie, selezionano una data di partenza per il convoglio (3 giugno) e il numero di rimorchiatori da utilizzare per il traino, oltre alla potenza degli stessi. Infine, scelgono la strategia generale di pilotaggio così come farebbe il capitano nella realtà. Due minuti dopo, la simulazione termina e fornisce i risultati: la lunghezza totale del progetto; la massa di ghiaccio arrivata a destinazione, il consumo totale di carburante. Inoltre, su una mappa del mondo, è possibile visualizzare la rotta completa percorsa dal convoglio. Possiamo ripercorrere il viaggio lentamente, fase per fase, e vedere cosa succede in ogni istante, analizzare le cause e gli effetti in relazione ai diversi parametri. Tra le altre cose, possiamo dedurre quanto ghiaccio viene portato a destinazione e quanto carburante viene consumato dal rimorchiatore in relazione alla rotta percorsa: per ogni viaggio sono richiesti circa 150 giorni e il convoglio viaggia a una velocità media di 1,5 km/ora.

Guardate il documentario TV

Watch the scientific TV documentary and have a chance to win the blu-ray edition

Informazioni aggiuntive

VIDEO: SIMULARE IL TRASPORTO DELL’ICEBERG

VIDEO: ANALIZZARE LA RESISTENZA DEL CAVO