• Share
  • Facebook
  • Twitter

Georges Mougin

Nato a Saint Malo, Georges Mougin è cresciuto tra i pescatori di merluzzo dell’Isola di Terranova. Il padre gestiva una piccola officina di riparazioni per le barche da pesca.

Nel 1947, qualche anno dopo aver terminato la scuola Arts et Métiers, con l’aiuto di un architetto navale danese, ha coordinato i lavori per la trasformazione di una nave statunitense in un’imbarcazione polare, che poi è diventata la “Commandant Charcot”. In questa occasione ha incontrato Paul-Emile Victor, dando vita a un'amicizia cinquantennale che ha permesso a Georges di scoprire la propria passione per l'Antartico.

Insieme al principe saudita Mohammed al-Faisal, ha fondato ITI Company (Iceberg Transport International), azienda che dal 1975 al 1981 ha definito le condizioni di fattibilità per il trasferimento e l’utilizzo degli iceberg tabulari dall’Antartico; tuttavia, per diverse problematiche, il progetto è stato poi abbandonato.

Dal 2003, in seguito allo sviluppo di servizi di previsione meteorologica dedicati agli oceani e alla disponibilità di strutture marittime create per le piattaforme di trivellazione off-shore, Georges Mougin ha deciso di riprendere in mano il progetto degli iceberg.

Guardate il documentario TV

Watch the scientific TV documentary and have a chance to win the blu-ray edition

Informazioni aggiuntive

Francois Mauviel, il suo braccio destro

François Mauviel ha trascorso la sua infanzia a Granville, nel dipartimento della Manica, dove ha sviluppato una passione per il mare e la navigazione.