• Share
  • Facebook
  • Twitter

Una boccata di ossigeno

All’epoca, l’idea di trainare un iceberg sembrava irrealizzabile. Tuttavia, negli ultimi 40 anni abbiamo assistito a un incredibile progresso tecnologico e la nostra conoscenza sugli iceberg è aumentata notevolmente. E' arrivato il momento di riprendere in mano il progetto di Georges Mougin?

George Mougin ha lavorato incessantemente alla sua teoria di trascinamento degli iceberg, immaginando di utilizzare un iceberg piatto.  Ha studiato il metodo migliore per rallentarne lo scioglimento e ha pensato a qualcosa di davvero innovativo, ovvero utilizzare un involucro realizzato con materiale geotessile non tessuto. Inoltre ha dovuto sviluppare il sistema ottimale per trainare l’iceberg con un solo rimorchiatore molto potente, utilizzando meno energia possibile: perché non sfruttare le correnti marine?

Nel 2009 Georges Mougin ha deciso di bussare alla porta di Dassault Systèmes. Infatti, aveva appena visto il documentario interattivo 3D “Khufu Revealed” sulla piramide di Cheope al Géode di Parigi. Tutta quella tecnologia sarebbe stata davvero utile per il suo progetto: mondi virtuali e simulazioni 3D avrebbero consentito allo studioso di testare tutte le teorie sul trasporto degli iceberg per verificarne la fattibilità.

 

Guardate il documentario TV

Watch the scientific TV documentary and have a chance to win the blu-ray edition

Galleria Fotografica