feb 22 2011

La società di consulenza tecnologica Solvina sceglie le soluzioni di Dassault Systèmes

Grazie alla soluzione PLM, l’azienda svedese è in grado di sviluppare strategie di controllo efficaci per aumentare la produttività degli impianti e ottimizzare l’impiego di energia

Milano, 22 febbraio 2011 –  Dassault Systèmes (DS) (Euronext Paris: #13065, DSY.PA), azienda leader a livello mondiale nelle soluzioni 3D e nelle tecnologie per il Product Lifecycle Management (PLM), ha annunciato che Solvina, società svedese di consulenza tecnologica, ha scelto la soluzione di modellazione e simulazione Dymola per ottimizzare lo sviluppo di strategie di controllo efficaci in termini di produttività degli impianti e consumi energetici.

Sistemi di controllo con una configurazione inadeguata possono determinare inefficienze a livello di consumi energetici e capacità produttiva. Sono molti i clienti di Solvina che hanno forti esigenze di ottimizzazione energetica. Un esempio è rappresentato dall’industria della carta e della cellulosa, dove l’ottimizzazione della gestione del vapore garantisce la massima efficienza di produzione energetica e contenimento del surriscaldamento dell’olio, senza la necessità di scaricare vapore e fornendo livelli di pressione stabili a tutte le utenze di vapore.

Per gestire queste problematiche, Solvina ha adottato la soluzione di modellazione e simulazione Dymola di Dassault Systèmes per definire la strategia e la configurazione di controllo ottimale, migliorando la produzione e l’impiego di energia nell’impianto. La soluzione permette di valutare e adeguare i sistemi di controllo prima dell'implementazione mediante simulazione.

“In un progetto per una cartiera svedese abbiamo ridotto i consumi di 20 MWh/giorno, con un risparmio quantificabile in circa 500.000 Euro all’anno,” racconta Veronica Olesen, ingegnere progettista e sistemista di Solvina. “Senza Dymola sarebbe stato semplicemente impossibile. È lo strumento migliore per aiutare gli operatori a ottimizzare le prestazioni e aumentare la disponibilità di un impianto. Se un controllore funziona nel mondo virtuale, funzionerà anche sull’impianto vero e proprio.”

Dymola consente di simulare le interazioni dinamiche e complesse fra i sistemi meccanici, elettrici, termodinamici, idraulici e di controllo. In questo modo gli utenti possono creare modelli più integrati, ottenendo risultati di simulazione più vicini alla realtà.

“Il vantaggio di Dymola è l’approccio top-down, grazie al quale possiamo rappresentare l’impianto con pochi componenti e, partendo da questo modello schematico, testare diverse strategie di controllo molto più velocemente di quanto potremmo fare se dovessimo inserire nel modello tutti i dettagli fin dall'inizio,” aggiunge Olesen.

Dymola si basa sul linguaggio di modellazione Modelica, con il quale gli utenti possono creare le proprie librerie di modelli o modificare modelli esistenti, in modo tale da rispondere in modo più efficace e preciso alle esigenze di modellazione e simulazione specifiche di ciascun utente.

Fra gli utilizzatori di Solvina spiccano aziende leader come ABB, AkzoNobel, Banverket, Fortum, Holmen Paper, SCA, Vattenfall e Volvo. 

###