nov 16 2009

DS chiude il terzo trimestre con reddito per azione e margine di esercizio oltre gli obiettivi

Milano, 16 novembre 2009 — Dassault Systèmes (DS) (Euronext Paris: #13065, DSY.PA) ha comunicato i risultati finanziari non-IFRS relativi al terzo trimestre 2009 e al periodo di nove mesi conclusosi il 30 settembre 2009, conformemente all’Articolo L.451-1-2 IV del Codice Monetario e Finanziario Francese (Code Monétaire et Financier). I risultati sono stati revisionati dal Consiglio Direttivo dell’azienda.

Riepilogo dei risultati finanziari (non-IFRS)

•    DS ha appena annunciato l’operazione di acquisizione delle attività PLM di IBM (“IBM PLM”) per circa 600 milioni di dollari
•    Gli introiti non-IFRS nel terzo trimestre 2009 sono in linea con gli obiettivi di DS per il Q3; il reddito per azione e il margine d’esercizio non-IFRS sono superiori alle attese grazie a un’attenta politica di controllo dei costi; i risparmi hanno infatti raggiunto l’ammontare di 100 milioni di Euro, in anticipo sui tempi previsti
•    Flusso di cassa operativo netto a 234 milioni di Euro; liquidità e investimenti a breve termine per 975 milioni di Euro
•    Aggiornamento degli obiettivi finanziari di DS nel 2009: reddito per azione confermato, obiettivo di margine operativo fissato al punto mediano della forchetta precedentemente stabilita al 25%, e riduzione degli introiti di circa 10 milioni di Euro, con target fissato fra 1,24 e 1,27 miliardi di Euro.


Bernard Charlès, Presidente e CEO di Dassault Systèmes, ha così commentato: “Ancora una volta il trimestre conferma il nostro impegno nel riconciliare l’attività a breve termine con la strategia a lungo termine. Nel terzo trimestre il clima generale è rimasto problematico come nel secondo. A fronte di questa situazione, i nostri risultati di reddito e margine d’esercizio hanno superato gli obiettivi prefissati grazie all’applicazione rigorosa dei programmi di riduzione dei costi. Siamo ben avviati non solo per raggiungere ma per superare gli obiettivi di risparmio su base annua, senza però intaccare i nostri investimenti in Ricerca e Sviluppo e servizio alla clientela in tutti i settori industriali ai quali ci rivolgiamo. L’accordo con IBM giunge nel momento ideale per avvicinarci ulteriormente ai nostri clienti, offrendo loro il valore unico della V6 per un’innovazione sostenibile e ampliando la nostra partnership con IBM nel campo dei servizi, dei finanziamenti flessibili e delle nuove infrastrutture per le imprese.”


Rapporto finanziario del terzo trimestre 2009

•    Secondo quanto riportato, il reddito totale IFRS e non-IFRS è diminuito dell’8% e del 9% rispettivamente, mentre gli introiti non-IFRS da software sono scesi dell’8% come conseguenza di una contrazione dell’attività, compensata in parte dagli effetti favorevoli della valuta.
•    A valuta costante, il reddito non-IFRS dalla vendita di software è diminuito del 12% come risultato di un calo del 37% nella vendita di nuove licenze, compensato in parte dagli introiti ricorrenti da software, che sono aumentati dell’1% e rappresentano il 77% del reddito totale da software nel terzo trimestre 2009.
•    Escludendo gli effetti valutari, il reddito non-IFRS del software PLM è diminuito dell’11%. CATIA, che rappresenta una quota del 46% del reddito non-IFRS dalla vendita di software, ha subito un calo del 7%. Gli altri prodotti sono rimasti nel complesso invariati grazie alla crescita di SIMULIA. Il software ENOVIA è diminuito del 34%, con un risultato molto inferiore rispetto all’esercizio precedente e una contrazione dei contratti con grandi clienti. La riduzione del 14% degli introiti da software 3D Mainstream è dovuta al calo degli introiti da nuove licenze compensata in parte dalla crescita dei contratti di assistenza.
•    L’introito netto IFRS per azione è diminuito del 14%, quello non-IFRS del 10%, soprattutto a causa della riduzione del reddito operativo e finanziario, compensato in parte da un calo dell’11% nelle spese d’esercizio totali.
•    Al 30 settembre 2009 il numero di dipendenti a livello mondiale era di 7.812 rispetto a 7.903 al 30 giugno 2009 e 8.020 al 31 marzo 2009.

 

Flusso di cassa e altri dati finanziari

•    Il flusso di cassa operativo netto IFRS è stato pari a 56,6 milioni di Euro nel terzo trimestre 2009 e a 233,9 milioni di Euro nel periodo di nove mesi conclusosi il 30 settembre 2009.
•    Liquidità e investimenti a breve termine hanno totalizzato 975,0 milioni di Euro al 30 settembre 2009, contro 840,4 milioni di Euro al 31 dicembre 2008. La posizione finanziaria netta della società al 30 settembre 2009 era pari a 774,8 milioni di Euro, al netto dei debiti aperti costituiti da 200,2 milioni di Euro di debiti finanziati a lungo termine.

###