feb 10 2011

Dassault Systèmes chiude il 2010 con una forte crescita di ricavi, utili e margine operativo

Milano, 18 febbraio 2011 – Dassault Systèmes (DS) (Euronext Paris: #13065, DSY.PA) ha comunicato i risultati finanziari relativi al quarto trimestre e all’anno fiscale che si sono conclusi in data 31 dicembre 2010. I risultati sono stati approvati dal Consiglio Direttivo della società il 9 febbraio 2011. In sintesi, la società ha realizzato i seguenti risultati finanziari.
•    Gli obiettivi fissati per l’esercizio 2010 sono stati raggiunti.
•    A valuta costante, i ricavi totali IFRS sono stati pari a 1,56 miliardi di Euro, con un incremento del 20% (1,58 milioni non-IFRS, +21%)
•    I ricavi dalla vendita di nuove licenze sono aumentati del 30% a valuta costante
•    Gli utili per azione sono cresciuti del 27% a €1,82 (IFRS) e del 34% a €2,50 (non-IFRS)
•    Il flusso di cassa operativo netto è stato pari a 408 milioni di Euro nel 2010
•    Nel 2010 sono stati acquisiti oltre 16.000 nuovi clienti


“In poche parole, abbiamo chiuso in maniera eccezionale un anno straordinario,” ha dichiarato Bernard Charlès, Presidente e CEO di Dassault Systèmes. “La pipeline delle vendite all’inizio del quarto trimestre si è ulteriormente consolidata, portando a un incremento dei ricavi da nuove licenze del 33% a valuta costante, con il contributo di tutti i brand e i canali di vendita. Nell’ultimo trimestre abbiamo concluso numerosi contratti per la Versione 6 con clienti sia nuovi sia esistenti e abbiamo registrato un notevole balzo in avanti nell’adozione degli applicativi PLM 2 della V6.”

“I risultati sull’intero anno sono stati altrettanto positivi. Le vendite di nuove licenze sono aumentate del 30%, a dimostrazione del successo dell’integrazione della struttura PLM di IBM, mentre gli utili per azione diluiti non-IFRS sono cresciuti del 34% e il margine operativo è salito al 28,6%. Questi risultati evidenziano un ampio e diffuso interesse per la nostra offerta di prodotti, con tassi di crescita a due cifre per tutti i marchi, una maggiore diversificazione fra diversi settori industriali, con risultati particolarmente importanti nel comparto high-tech e nell’energia, e una crescita nell’industria dell’auto e nel settore di macchine e impianti industriali.”

“A oggi sono oltre 600 le aziende che hanno adottato la tecnologia PLM 2 con la nostra Versione 6, per diverse ragioni fra cui le funzionalità online, la collaborazione in tempo reale,, la creazione, gestione e tutela della proprietà intellettuale garantite dalla V6. Con la Versione 6 stiamo entrando in nuovi ambiti come la gestione dei sistemi embedded. A questo proposito abbiamo appena annunciato che BMW ha scelto la Versione 6 come nuova piattaforma per l’architettura, l’integrazione e la progettazione di sistemi embedded. Molti clienti ci dicono che la soluzione migliore per favorire una collaborazione aperta con fornitori e partner, proteggendo al tempo stesso la loro proprietà intellettuale, è il PLM 2 con la nostra V6.”


“Nel 2011 contiamo di aumentare ulteriormente la diversificazione e la penetrazione in tutti i settori dell’economia globale, puntando sulle nostre Search-Based Application (SBA) e sull’innovazione attraverso le community. Come indicano i nostri obiettivi finanziari, il 2011 dovrebbe essere un altro anno di grandi risultati, con una crescita a due cifre dei ricavi dalla vendita di nuove licenze.”