nov 23 2009

Dassault Systèmes annuncia la nuova release di Abaqus FEA di SIMULIA

Funzionalità avanzate di simulazione realistica per ridurre i costi di sviluppo e accelerare l’innovazione

Parigi, Francia e Providence, Rhode Island, USA, 23 novembre 2009  — Dassault Systèmes (DS) (Euronext Paris: #13065, DSY.PA), azienda leader a livello mondiale nelle soluzioni 3D e nelle tecnologie per il Product Lifecycle Management (PLM), ha annunciato la disponibilità di Abaqus 6.9 Extended Functionality (6.9-EF), la suite tecnologicamente avanzata di prodotti per l’analisi a elementi finiti (FEA) con marchio SIMULIA.

Progettisti, ingegneri e ricercatori nei settori più svariati usano Abaqus per prevedere il comportamento in condizioni reali di prodotti, materiali e processi produttivi. La nuova release offre nuove funzionalità avanzate e migliorie nell’ambito della modellazione, della meccanica avanzata e delle prestazioni. Grazie alla continua evoluzione della soluzione, i clienti possono consolidare il proprio software di simulazione, riducendo i costi e aumentando l’efficienza del processo di sviluppo dei prodotti.

“Per realizzare prodotti conformi alle prestazioni richieste con tempi di sviluppo sempre più brevi, è essenziale effettuare simulazioni di progetto accurate nel minor tempo possibile,” ha dichiarato Kirk Siefker, Senior Analytical Engineer, Engine Components, Schaeffler Group USA. “Grazie alle funzionalità dinamiche implicite di Abaqus 6.9-EF, riusciamo a ridurre del 30% i tempi di simulazione delle prestazioni reali dei nostri progetti di componenti e sistemi di motori, migliorando al tempo stesso le prestazioni complessive dei nostri prodotti.”

“L’estensione delle funzionalità di Abaqus conferma il nostro impegno costante per introdurre più velocemente le migliorie richieste dai clienti per il nostro software di simulazione realistica,” ha dichiarato Steve Crowley, Director of Product Management, SIMULIA, Dassault Systèmes. “Le nuove funzionalità presenti nella versione 6.9-EF andranno a beneficio dei nostri utenti in tutti i settori, contribuendo a velocizzare la valutazione del comportamento dei loro prodotti nel mondo reale fin dalla fase di progettazione.”

Le nuove funzionalità e le migliorie della release Abaqus 6.9-EF comprendono:
Modellazione
• Supporto interattivo per i modelli di meshing con elementi cilindrici, che possono essere utili per l’analisi di condutture nell’industria petrolchimica.
• Gli strumenti per la riparazione della geometria in Abaqus/CAE offrono maggiore flessibilità e un raggio d’azione più ampio per “aggiustare” la geometria di un modello in fase di preparazione del meshing.
• Un’interfaccia per le definizioni di modifica dei modelli permette di disattivare e riattivare specifiche regioni del modello e coppie di contatto durante l’analisi.
• Gli utenti possono definire procedure di analisi della durata alla fatica ad alto e basso numero di cicli in Abaqus/CAE. L’analisi oligociclica permette di prevedere in maniera efficiente la durata alla fatica di componenti elettronici come i giunti di saldatura.
• Gli orientamenti discreti offrono un metodo conveniente per definire con precisione gli orientamenti di materiali variabili nello spazio su modelli con geometrie curve, come i pannelli degli aerei e le carrozzerie delle auto.
Meccanica avanzata
• Il comportamento viscoelastico può essere ora modellato con elasticità ortotropa/anisotropa in Abaqus/Explicit, che consente una previsione più realistica dei danni ai compositi.
• È disponibile un nuovo metodo efficiente per analizzare le strutture soggette a onde d’urto derivanti da esplosioni (air-blast loading), utile per le valutazioni di sicurezza nel campo dell’ingegneria civile e della difesa.
• I continui miglioramenti nell’analisi di fratture e cedimenti comprendono la valutazione integrale delle fratture mediante XFEM e l’integrazione della Virtual Crack Closure Technique (VCCT) in Abaqus/Explicit, che consente di modellare la frattura fragile di superfici parzialmente legate.
• Miglioramenti sostanziali nella procedura dinamica implicita aiutano a risolvere problemi di instabilità che riguardano contatti, deformazione e cedimento dei materiali. Alcuni esempi sono l’impatto all’interno di meccanismi con ingranaggi e l’impianto di sistemi medicali nel corpo dei pazienti.
Prestazioni
• Un nuovo solutore iterativo in Abaqus/Standard migliora le prestazioni fino a 20 volte e oltre rispetto ai solutori di tipo “direct sparse”. Il solutore iterativo è concepito per simulazioni su larga scala come, ad esempio, sistemi di trasmissione, serbatoi petroliferi e microstrutture di materiali.
• Sono state migliorate sensibilmente le prestazioni nella creazione di mesh superficiali di alta qualità che usano la tecnica delle mesh mappate. Si possono ottenere miglioramenti delle prestazioni da 2 a 40 volte a seconda del tipo di parte. Questa funzione è particolarmente utile per il meshing di blocchi motore e scafi di navi.

Immagini relative a questo comunicato stampa sono disponibili all’indirizzo: www.simulia.com/news/editors.html.